Piano di Transizione 5.0

Il Piano di Transizione 5.0 offre incentivi fiscali per investimenti sostenibili, 6,3 i miliardi di euro stanziati sotto forma di credito d’imposta così suddivisi:

  • 3,78 miliardi di euro per i beni strumentali
  • 630 milioni per la formazione
  • 1,89 miliardi di euro per i beni necessari per l’autoproduzione e l’autoconsumo di energia prodotta da fonti rinnovabili

Le certificazioni richieste per accedere all’incentivo potranno essere rilasciaste solo da ESCO certificate UNI CEI 11352 come la S4e System Srl. Grazie alla sua decennale esperienza nell’efficientamento energetico, la S4e System è pronta ad assistere i propri clienti nel processo di digitalizzazione e nell’ottimizzazione dei processi produttivi.

Il recente Decreto Legislativo n.19/2024 ha introdotto un credito d’imposta per gli investimenti effettuati nel biennio 2024-2025, incentrato sulla riduzione dei consumi energetici. Gli investimenti devono produrre una documentata riduzione dei consumi energetici della struttura o dei processi coinvolti, garantendo rispettivamente almeno il 3% o il 5% di riduzione.

Una caratteristica innovativa del Piano di Transizione 5.0 riguarda la formazione del personale, che deve essere erogata da enti esterni. Le imprese possono usufruire del credito d’imposta per i costi formativi fino a un massimo di 300.000 euro, promuovendo così la crescita professionale dei dipendenti. Formazione su tematiche di risparmio energetico, sostenibilità, uso razionale dell’energia e delle risorse, e corretta gestione dei rifiuti.

Affiancare gli investimenti in macchinari e software con formazione specialistica è fondamentale per massimizzare i benefici dell’efficienza energetica. Questo approccio può portare a vantaggi tangibili come la riduzione delle emissioni di CO2, la diminuzione dei costi di manutenzione, e un miglioramento dell’immagine aziendale.

Per sfruttare appieno le opportunità offerte dal Piano di Transizione 5.0, è essenziale affidarsi a risorse esperte che abbiano acquisito specifiche competenze in tutti gli aspetti dell’uso consapevole e razionale dell’energia.

Cogliere questa opportunità può dunque rappresentare una decisione strategica che porta benefici a lungo termine per l’azienda e per l’ambiente.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top